Home » Editoriali ed elzeviri

Scuola: nasce il FIT, il nuovo percorso per diventare professori

di Mattia Papa Vuoi diventare insegnante? Da ora c’è il FIT. No, non è un’esotica nuova proposta per tutti gli appassionati per la cura del proprio corpo, bensì l’acronimo di Formazione Iniziale e Tirocinio. Con l’approvazione del decreto delega sulla formazione iniziale dei docenti, viene totalmente modificato il sistema di accesso all’insegnamento, e con esso, il futuro di migliaia di... 

Il futuro dell’UE: le cinque opzioni secondo Juncker

di Marco Passero La Brexit, le pressioni russe sull’Ucraina (dapprima sulla Crimea, poi sulla regione del Donbass), l’esplosione di partiti euroscettici o addirittura “eurofobici”, l’atteggiamento ambiguo di Donald Trump nei confronti dell’unità nel Vecchio Continente. Questo breve elenco, meramente esemplificativo, fa capire che in Europa i problemi non mancano, gli interrogativi sono... 

Mentre il Pd parla, la riforma ISEE caccia gli studenti dall’Università

di Mattia Papa Renzi colpisce ancora. No, non si parla del gossip interno al Partito democratico e del gioco di acronimi di cui il centro-sinistra è sempre capace nel creare schieramenti interni e nuove correnti e/o partiti. Si parla, piuttosto, della famosa riforma ISEE e del paese reale, quello di cui, insomma, nessuno parla (è tornato di moda ultimamente in qualche congresso di una ricomposta... 

Guerra: una prospettiva sociologica per un fenomeno ampio e complesso

di Marco Passero La guerra è una forma altamente complessa e dinamica di conflitto sociale. Ogni contributo che si proponga di discutere di guerra e violenza da una prospettiva sociologica deve fare i conti con un importante ostacolo: da una parte, anche se esiste una vasta letteratura in materia, vi è una significativa mancanza di un terreno sociologico di base per l’argomento; dall’altra la... 

Arriva il nuovo ciclo di TFA: il futuro della scuola di precarietà

di Mattia Papa Il disegno di legge n. 377 in materia di formazione iniziale e accesso all’insegnamento per la scuola secondaria, è stato presentato i 16 e il 17 gennaio alla Camera dei Deputati. La decisione ministeriale di attivare un terzo ciclo di TFA è ben accolta da ampia parte di tutti i laureati, molti dei quali hanno velocizzato i tempi di laurea proprio per poter accedere all’ultimo... 

A 500 anni dall’Utopia di Moro: il sogno di un mondo diverso

di Marco Passero Utopia (“Libellus vere aureus, nec minus salutaris quam festivus de optimo rei publicae statu, deque nova insula Utopia”) è un romanzo di Tommaso Moro, pubblicato nel 1516 e composto l’anno precedente ad Anversa. Il titolo è un neologismo, una parola nuova e moderna coniata a partire da due termini del greco antico: τóπος (tópos) è il “luogo”, οὐ significa “non”,... 

Cosa c’è dopo il No? Noi, Trump, la Cina e Gentiloni.

di Mattia Papa La vittoria di Trump in America traccia una linea, che più di cambiamento, attesta e manifesta definitivamente il cambio di paradigma della fase politica, fino a tratteggiare i contorni sociali e culturali del nostro periodo storico. I risvolti che la crisi economica ha avuto sulle vite di ogni singolo individuo sul globo, ha segnato la definitiva capitolazione delle ideologie. La distinzione... 

Il “cinepanettone” uccide la settima arte?

di Marco Passero “Con un’espressione sintetica si può dire che il cinema ci ha permesso di vedere l’invisibile”. Con queste parole il regista e divulgatore scientifico italiano, Virgilio Tosi, ha esaltato la bellezza della settima arte, un’arte senza confini e senza tempo. L’espressione settima arte si deve invece al critico Ricciotto Canudo, che nel 1921 la coniò considerando il cinema... 

Quando la storia parla e annuncia la vittoria del populismo

di Mattia Papa La storia sa parlare. Questo novembre, è una delle sue strilla. L’8 novembre Donald Trump vince le elezioni in America, ieri, il 25, Fidel Castro muore. Il populismo vince, le grandi ideologie si spengono. Come se non si potesse sopportar oltre; come se per far sì che qualcosa venga annunciato a segnare un’epoca, qualcos’altro dovesse sparire, spegnersi. Fuor di metafora, entriamo... 

FARC e governo colombiano trattano un nuovo accordo di pace

di Marco Passero Lo scorso giugno il governo colombiano aveva raggiunto un accordo con le FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia). Si era trattato un accordo storico – valso il Nobel per la pace al presidente colombiano José Manuel Santos – per cercare di porre un freno alle scorribande dell’organizzazione guerrigliera fondata nel 1964 e a più di cinquant’anni di guerra civile. Al...